Rischio cardiovascolare nell’Artrite Reumatoide

L’artrite reumatoide (AR) è una malattia sistemica cronica autoimmune

La prevalenza dell’AR è di circa l% con un rapporto F/M di 3:1. la sintomatologia articolare è caratterizzata da dolore, rigidità mattutina > 30’, tumefazione articolare, impotenza funzionale etc. A questa sintomatologia direttamente riconducibile al coinvolgimento articolare si possono associare manifestazioni extra articolari: noduli reumatoide, indiretta espressione di vasculite; coinvolgimento oculare (cheratocongiuntivite, irite o episclerite), infiammazione delle ghiandole salivari; noduli-interstiziopatia-fibrosi polmonare condizioni influenzate/precipitate anche dalla terapia leggi ( es.Methotrexate), mio-pericarditi, mononeuriti multiple, linfoadenopatie reattive, anemia e trombocitosi, amiloidosi. 

Il processo infiammatorio determina progressiva distruzione articolare e disabilità con gravi ripercussioni sull’attività lavorativa (> 25% di abbandono) e in circa il 10% dei casi con necessità assistenza continua e continuativa con alti costi sociali e di relativa spesa sanitaria.

I pazienti con AR hanno una minore aspettativa di vita: questa precoce mortalità è dovuta a eventi di natura cardiovascolare (CV) in particolare infarto, morte improvvisa, ictus e scompenso cardiaco.

L’AR è stata sempre considerata una patologia cenerentola poiché prevalevano sulla effettiva percezione della patologia le errate convinzioni di irreversibilità, scarsa malignità, disabilità tardiva e bassa prevalenza e incidenza, valutazioni evidentemente del tutto sconfessate negli ultimi 20 anni parallelamente alle migliori conoscenze sulla fisiopatologia, clinica, comorbidità e possibilità terapeutiche; tutto questo ha comportato un migliore controllo e outcome della malattia infiammatoria articolare.

Dura Lex, sed Lex - Accesso riservato

Questa pagina è visualizzabile solo da personale medico…. La norma prescrive che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto.

Questo sito utilizza cookies di profilazione. Continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookies esclusivamente per finalità statistiche. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi