88° Congresso EAS: conferme sull’efficacia dell’acido bempedoico

Arrivano importanti novità e conferme sull’acido bempedoico dall’88esimo Congresso internazionale dell’EAS, la Società Europea di Aterosclerosi, tenutosi online dal 4 al 7 ottobre scorso 2020.

È noto che i pazienti con ipercolesterolemia familiare eterozigote (HeFH) abbiano un aumentato rischio cardiovascolare a causa di livelli elevati per tutta la vita di colesterolo LDL e spesso richiedono una terapia multi-farmaco per ottenere una sufficiente riduzione del colesterolo LDL. 

Nel corso del simposio europeo sono stati presentati i risultati preliminari derivanti dall’analisi dei dati di studi di fase 3 controllati con placebo sull'acido bempedoico (180 mg per os, una volta al giorno per 52 settimane) in 3009 pazienti che avevano evidenza di malattia cardiovascolare aterosclerotica e/o HeFH già in trattamento con statine alla dose massima tollerata con o senza altra terapia non statinica. 

Dura Lex sed Lex - Accesso riservato

Questa pagina è visualizzabile solo da personale medico…. La norma prescrive che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto.

Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.