Quali sono le cause del cuore ingrossato?

image_pdf

Prima di parlare delle cause del cuore ingrossato, spieghiamo che cosa si intenda di preciso con questa espressione. Il cuore ingrossato è detto cardiomegalia (che in greco antico significa, appunto cuore grande), ma non è una malattia.

La cardiomegalia si riferisce a un cuore più grande del normale, spesso o dilatato (allungato).

Sintomi

Com’è possibile capire se una persona ha la cardiomegalia?

A volte il cuore ingrossato non provoca sintomi. Alcune persone, invece, potrebbero sperimentare i seguenti sintomi:

  • Mancanza di respiro (specialmente durante le attività o quando si è distesi)
  • Ritmo cardiaco anomalo (aritmia)
  • Vertigini
  • Edema (gonfiore), specialmente alle gambe, ai piedi o all’addome.
  • Sensazione di stanchezza

Cause del cuore ingrossato

Perché il cuore si ingrossa?

La cardiomegalia può essere causata da condizioni che fanno pompare il cuore più forte del normale o che danneggiano il muscolo cardiaco.

A volte non si riconoscono vere cause del cuore ingrossato: in questi casi si parla di cardiomegalia idiopatica.

Tuttavia esistono diverse cause che portano all’ingrossamento del cuore:

  • Ipertensione o alta pressione sanguigna: il sangue pompa con più forza del normale attraverso le arterie, mettendo a dura prova il cuore. Le cause dell’ipertensione includono l’obesità e uno stile di vita sedentario.
  • Cardiomiopatia: è una malattia cardiaca progressiva. Più peggiora e più il cuore potrebbe allargarsi per cercare di pompare più sangue.
  • Coronaropatia: depositi di grasso o placche si accumulano all’interno di una o più arterie coronarie. Questo problema è chiamato aterosclerosi e provoca il restringimento dell’arteria, riducendo l’apporto di ossigeno.
  • Malattia della valvola cardiaca: una valvola mitrale difettosa consente al sangue di fluire all’indietro, quindi la camera cardiaca interessata deve contrarsi con più forza del solito.
  • Disturbi della tiroide: sia l’ipotiroidismo (ghiandola tiroidea ipoattiva) sia l’ipertiroidismo (ghiandola tiroidea iperattiva) possono provocare problemi cardiaci, incluso un ingrossamento del cuore. Se non trattati, infatti, i disturbi della tiroide possono portare a pressione alta, livelli elevati di colesterolo nel sangue, battito cardiaco irregolare e ingrossamento del cuore.
  • Liquido intorno al cuore (versamento pericardico): l’accumulo di liquido nella sacca che contiene il cuore può far apparire il cuore ingrossato su una radiografia del torace.
  • Ischemia cardiaca: o riduzione del flusso sanguigno al cuore. Questa condizione può causare dolore al cuore (angina).
  • Arterie ostruite nel cuore (malattia coronarica): la placca grassa nelle arterie del cuore ostruisce il flusso sanguigno attraverso i vasi cardiaci. Il cuore è costretto a pompare più forte, causando l’ingrossamento.
  • Emocromatosi o eccessivo ferro nel corpo: malattia che non permette di metabolizzare correttamente il ferro, provocandone l’accumulo in vari organi, incluso il cuore. Questo problema può causare l’ingrossamento di un ventricolo sinistro per l’indebolimento del muscolo cardiaco.
  • Malattie rare che possono colpire il cuore: per esempio l’amiloidosi, una condizione in cui proteine anormali circolano nel sangue e possono depositarsi nel cuore, interferendo con la funzione del cuore e provocandone l’ingrossamento.
  • Precedente infarto: un muscolo cardiaco indebolito può ingrossarsi per far fronte alle richieste di sangue in tutto il corpo.

Come viene diagnosticato il cuore ingrossato?

Il modo migliore per diagnosticare la cardiomegalia è un ecocardiogramma, l’ecografia del cuore. Grazie all’ecocardiogramma è possibile misurare:

  • le dimensioni del cuore
  • lo spessore muscolare
  • la funzione di pompaggio

Altri metodi per diagnosticare il cuore ingrossato sono:

  • La storia medica: mancanza di respiro o altri sintomi di insufficienza cardiaca congestizia possono fornire indizi.
  • Un esame fisico: un cuore ingrossato può anche produrre suoni anomali quando un medico ascolta con uno stetoscopio.
  • La radiografia del torace: la cardiomiopatia dilatativa aumenta le dimensioni del cuore su una radiografia del torace.
  • Il cateterismo cardiaco: cerca i blocchi nelle arterie coronarie. È inoltre possibile controllare le dimensioni del cuore e la funzione di pompaggio.

È possibile prevenire la cardiomegalia?

Chi ha una storia familiare di cardiomegalia può chiedere al suo medico come gestire il rischio di ingrossamento del cuore. È bene comunque modificare il proprio stile di vita:

  • Seguire una dieta sana per il cuore
  • Fare attività fisica quasi tutti i giorni della settimana
  • Gestire la pressione sanguigna e il colesterolo
  • Smettere di fumare ed evitare droghe
  • Dormire otto ore ogni notte
  • Bere alcolici con moderazione
Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: