flying pill tablet capsule levitation medicine. medical treatment for disease flu virus

Farmaci anticoagulanti orali: farmacoutilizzazione ed esiti clinici

 La fibrillazione atriale non valvolare (FANV) rappresenta l’aritmia cardiaca più comunemente diagnosticata (1-2% della popolazione generale) ed è considerata una delle maggiori cause di ictus.

Gli antagonisti della vitamina K (AVK), come il warfarin, rappresentavano fino a qualche anno fa la terapia anticoagulante orale d’elezione in pazienti con fibrillazione atriale, per la loro efficacia nel ridurre il rischio relativo di ictus. Negli ultimi anni, l’approvazione degli anticoagulanti orali non antagonisti della vitamina K (detti nuovi anticoagulanti orali, NAO) hanno segnato un’importate svolta nella prevenzione dell’ictus in questi pazienti. 

È stato recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Giornale Italiano di Cardiologia (Degli Esposti L, 2020) uno studio osservazionale condotto da CliCon S.r.l. Società Benefit utilizzando i database amministrativi dell’Azienda Sanitaria Locale Romagna, in cui sono stati inclusi tutti i pazienti adulti con FANV naïve, cioè che iniziavano un primo trattamento anticoagulante con AVK o NAO, tra il 1 gennaio 2014 e il 30 giugno 2015.

Dura Lex sed Lex - Accesso riservato

Questa pagina è visualizzabile solo da personale medico…. La norma prescrive che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto.

Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.