I disturbi ipertensivi della gravidanza

Dr. Giuseppe Distefano, Dr. Rosario Emanuele Distefano

Introduzione

I disturbi ipertensivi in gravidanza rappresentano una delle principali complicanze nella gestazione, con una prevalenza che va dal 5% al 10% delle gravidanze. Questi disturbi si verificano quando la pressione arteriosa sistolica supera i 140 mmHg e/o la pressione arteriosa diastolica supera i 90 mmHg, e possono essere classificati in quattro categorie: ipertensione cronica (pregestazionale), ipertensione gestazionale, preeclampsia ed eclampsia.

La preeclampsia è una forma più grave di ipertensione gestazionale e si verifica in circa il 5% delle gravidanze. La sua manifestazione clinica è caratterizzata dalla presenza di proteinuria e alterazioni della funzionalità degli organi. L'eclampsia, invece, è una forma estrema di preeclampsia, che si verifica in circa l’1% delle gravidanze e si caratterizza dalla comparsa di convulsioni.

Dura Lex sed Lex - Accesso riservato

Questa pagina è visualizzabile solo da personale medico…. La norma prescrive che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto. Se questo messaggio dovesse apparire anche dopo aver effettuato il login, sarà semplicemente necessario aggiornare la pagina e sarà completamente visibile