VI Congresso Regionale SISMED Lombardia

Voci narranti: prendiamoci cura della cura
Bergamo, Centro Congressi Giovanni XXIII, 28 Settembre 2024
Evento ECM 3293-422655 – 4,9 Crediti ECM

Responsabili Scientifici: Elio Maria Staffiere, Patrizia Rocca


Clicca qui per scaricare la Brochure
Clicca qui per registrarti

Responsabile Scientifico
Elio Maria Staffiere

Razionale Scientifico

Prendersi cura della cura vuol dire considerare i diversi domini che concorrono a determinare lo stato di salute e il più complesso è quello del paziente complesso. La definizione di “paziente complesso” adottata dall’Agency for Healthcare research and Quality (AHRQ) si riferisce ad una persona affetta da 2 o più malattie croniche, in cui ciascuna delle condizioni morbose presenti è in grado di influenzare l’esito delle cure delle altre coesistenti attraverso varie modalità: la limitazione della spettanza di vita, l’aumentata morbilità intercorrente, le interazioni tra terapie farmacologiche, l’impossibilità del pieno impiego di cure adeguate per controindicazioni. Ma complesso è anche il modello clinico-assistenziale che questi pazienti necessitano e che attualmente facciamo fatica a garantire.

La complessità pertanto richiede una strategia che è “l’arte di muoversi nell’incertezza”, terreno ben noto a qualsiasi clinico, che riconosca l’impossibilità della conoscenza completa, la difficile comprensione e la situazione caotica. Il paziente complesso stimola ad un pensiero non parcellizzato, non settoriale, non riduttivo, orientato alla connessione delle conoscenze, alla multidisciplinearità , alla stretta collaborazione ospedale/territorio, a nuovi percorsi di cura. Oggi, prendendoci cura della cura, cerchiamo di “connetterci”, di ampliare le nostre conoscenze, di migliorare il dialogo tra specialista e MMG, di individuare percorsi assistenziali più agevoli e fattibili, di comprendere il rapporto tra cardiopatia e funzione dell’encefalo, di analizzare l’affollamento terapeutico.