Nuove insuline per il diabete: insulina glulisina, detemir e albulina

Il diabete è una malattia metabolica che colpisce oltre 170 milioni di persone in tutto il mondo e si prevede che il numero possa più che raddoppiare entro il 2030.

Oggi il principale trattamento per i pazienti diabetici è l’insulina: sono trascorsi oltre 90 anni da che il primo paziente con diabete fu trattato con l’insulina, ponendo così fine alla severa dieta ipocalorica per i pazienti affetti da questa malattia, permettendo loro di vivere più a lungo. Ancora oggi, in Italia, su una popolazione di pazienti diabetici stimata attorno ai 3 milioni duecentomila persone, circa il 27% di essi fa uso di insulina.

Che cos’è l’insulina e perché funziona contro il diabete

Il diabete è un problema del corpo che, semplificando molto, causa un aumento dei livelli di zucchero nel sangue (glucosio) più del normale. È infatti anche chiamato iperglicemia.

L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas per consentire alle cellule di utilizzare il glucosio e produrre energia. Quando il corpo non produce o non usa correttamente l’insulina, allora l’insulina artificiale entra in gioco per controllare la glicemia.

Che cosa fa esattamente l’insulina nel nostro corpo?

Il tratto digestivo scompone i carboidrati del cibo e li trasforma in glucosio, che viene assorbito nel flusso sanguigno attraverso il rivestimento nell’intestino tenue. L’insulina fa sì che le cellule del corpo assorbano lo zucchero e lo utilizzino per produrre energia.

Diabete e nuove insuline

Photo by Sam Moqadam on Unsplash

Le nuove insuline recentemente introdotte per il trattamento contro il diabete sono l’insulina glulisina, l’insulina detemir e l’albulina.

  • L’insulina glulisina è un analogo a breve durata d’azione e con un rapido inizio d’azione. La proprietà antiapoptotica ha una favorevole azione protettiva sulle cellule beta.
  • L’insulina detemir è un analogo ad azione prolungata, solubile a pH neutro, che si lega reversibilmente all’albumina nel plasma, prolungandone l’azione. Ha un’affinità minore per i recettori dell’insulina e così richiede dosi più elevate rispetto all’insulina umana.
  • L’albulina è l’ultima aggiunta dell’analogo dell’insulina e è oggetto di vari studi.

Insulina glulisina

L’insulina glulisina è un nuovo analogo dell’insulina ad azione rapida, recentemente approvato, che imita i profili farmacocinetici e farmacodinamici dell’insulina umana fisiologica. Ha un inizio rapido, un effetto di picco a un’ora e una durata d’azione più breve di circa 4 ore.

Può essere somministrata in modo sicuro ed efficace prima e dopo i pasti. Quando viene iniettata immediatamente prima dei pasti, l’insulina glulisina fornisce un controllo glicemico postprandiale superiore rispetto alla normale insulina umana iniettata 30 minuti prima del pasto.

Insulina detemir

L’insulina detemir è una versione artificiale dell’insulina umana a lunga durata d’azione, che agisce sostituendo l’insulina normalmente prodotta dall’organismo e aiutando a spostare il glucosio dal sangue ad altri tessuti del corpo, dove viene utilizzato per produrre energia. Inoltre, impedisce al fegato di produrre più zucchero.

È usata per trattare il diabete di tipo 1 (quando il corpo non produce insulina e quindi non può controllare la quantità di zucchero nel sangue). Viene anche usato per trattare il diabete di tipo 2 (quando il corpo non usa normalmente l’insulina e, quindi, non può controllare la quantità di glucosio nel sangue).

Albulina

È l’ultimo analogo dell’insulina, sviluppato da Duttaroy et al. nel 2005, introdotto per avere analoghi dell’insulina più stabili e ad azione prolungata, perché gli analoghi attualmente prescritti non forniscono una glicemia basale stabile per più di poche ore.L’albulina è un analogo dell’insulina a catena singola, che può essere prodotto nel lievito o in cellule di mammifero. Ha le caratteristiche di un potente analogo dell’insulina ad azione prolungata, che può essere valutato per l’uso come nuova terapia insulinica per i pazienti con diabete insulino-dipendente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookies di profilazione. Continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookies esclusivamente per finalità statistiche. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi