Pazienti con scompenso cardiaco e costi a carico del Servizio Sanitario Nazionale

Analisi real-world del percorso terapeutico, del consumo di risorse e relativo costo in un contesto italiano di pratica clinica.

In Italia circa 600,000 persone soffrono di Scompenso Cardiaco (SC) e per questi pazienti si registra un elevato tasso di ospedalizzazioni e ri-ospedalizzazioni, con un conseguente forte impatto economico sul Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

In questo contesto, è stato condotto uno studio retrospettivo osservazionale al fine di valutare i percorsi terapeutici dei pazienti con SC, analizzare i tassi di ri-ospedalizzazione e stimare il consumo di risorse sanitarie e costi assistenziali a carico del SSN.

I Dati

Lo studio si è basato sui dati estratti dalle banche dati amministrative di un ente italiano, per un totale di 4,9 milioni di assistibili. Sono stati inclusi nell’analisi 69.164 pazienti adulti (età media 80 anni, 50% maschi) dimessi con diagnosi di SC primaria (N= 48.185) o secondaria (N= 20.979) tra il 2010 e il 2015.

Dura Lex sed Lex - Accesso riservato

Questa pagina è visualizzabile solo da personale medico…. La norma prescrive che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto. Se questo messaggio dovesse apparire anche dopo aver effettuato il login, sarà semplicemente necessario aggiornare la pagina e sarà completamente visibile

Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.