Perché sostituire un anticoagulante orale diretto con un altro?

Quali sono le ragioni che inducono un medico a sostituire un DOAC?

La pratica dello “switching” all’interno della stessa classe farmacologica di anticoagulanti orali diretti interessa all’incirca il 10% di tutte le prescrizioni. Un recente studio ne ha analizzato le motivazioni.

Giacomo Pucci
Dipartimento di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Perugia
S.C. Medicina Interna, Azienda Ospedaliera “Santa Maria”, Terni

L’utilizzo degli anticoagulanti orali inibitori della vitamina K (VKA), come il warfarin e l’acenocumarolo, ha rivoluzionato il destino dei pazienti con fibrillazione atriale, riducendo significativamente in essi il rischio di mortalità e morbidità da stroke ischemico cardioembolico.

Dura Lex sed Lex - Accesso riservato

Questa pagina è visualizzabile solo da personale medico…. La norma prescrive che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto. Se questo messaggio dovesse apparire anche dopo aver effettuato il login, sarà semplicemente necessario aggiornare la pagina e sarà completamente visibile