Presunta relazione tra assunzione di ACE-Inibitori/Sartani e rischio COVID-19

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato alcuni articoli relativi al metodo di infezione del virus SARS-CoV-2 attraverso i recettori ACE2
Abbiamo inoltre pubblicato un articolo di Nature in cui si ipotizza un possibile utilizzo dei AT1R blockers come tentativo di terapia da SARS-Cov-2
Inutile dire come ogni giorno si conosca meglio e più approfonditamente il meccanismo d’azione del virus, e di come la letteratura scientifica possa causare misinformazione nella popolazione laica se non debitamente commentata.

Il Professor Claudio Ferri, Coordinatore del Board Scientifico della SISMED e Past President SIIA ci ha inviato una nota della Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa relativa ad una presunta relazione tra assunzione di terapia farmacologica antiipertensiva (Ace-inibitori, sartani) e rischio di infezione da coronavirus che volentieri riportiamo a beneficio di tutti i lettori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookies di profilazione. Continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookies esclusivamente per finalità statistiche. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi