Uno smartwatch per non perdere tempo

Scoperte tecnologiche e fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale, un’aritmia comune associata a un aumento del rischio di ictus, è una delle principali cause di malattia e mortalità nel mondo, anche per la difficoltà di agire tempestivamente nella diagnosi e nel trattamento. Rimane quindi sottodiagnosticata usando metodi di rilevamento convenzionali.

La “tecnologia indossabile” nella diagnosi della fibrillazione atriale

Per tecnologia indossabile si intende un gruppo di dispositivi (come fitness tracker e smartwatch) progettati per essere indossati durante il giorno. Negli ultimi anni i dispositivi indossabili sono diventati sempre più popolari, ma l’idea di base non è una novità del mondo odierno, perché anche il comune orologio da polso che usiamo da decenni è una tecnologia indossabile.

Tuttavia oggi si parla di tecnologie indossabili come di quei dispositivi che possono connettersi con dispositivi esistenti come computer e smartphone, per esempio con funzioni di monitoraggio cardiaco.

Queste nuove scoperte tecnologiche rappresentano oggi delle innovazioni nella diagnostica delle malattie cardiache, perché forniscono ai medici un metodo proattivo nella diagnosi della fibrillazione atriale.

La fibrillazione atriale, collegata ai più grandi eventi cardiovascolari avversi maggiori e perfino alla demenza, potrebbe essere affrontata con più rapidità ed efficienza grazie alla mole di dati disponibili dalla tecnologia indossabile dei consumatori.

Queste nuove tecnologie, sviluppatesi negli ultimi anni, possono potenzialmente migliorare la rilevazione della fibrillazione atriale e superare alcune limitazioni dei metodi convenzionali.

Le nuove funzioni degli smartwatch per la fibrillazione atriale

Photo by Mateo Abrahan on Unsplash

Uno smartwatch (o orologio intelligente) è un orologio digitale che offre molte funzionalità oltre al cronometraggio. Le funzioni attuali includono il monitoraggio della frequenza cardiaca e il monitoraggio dell’attività fisica.

Proprio come uno smartphone, uno smartwatch ha un display touchscreen, che permette di eseguire azioni e comandi toccando lo schermo.

I cardiofrequenzimetri sono parte integrante degli smartwatch e dei fitness tracker, ma l’elettrocardiogramma è una nuova funzione che può anche essere utilizzata per identificare la fibrillazione atriale.

Come rilevare la fibrillazione atriale con uno smartwatch

Sull’Apple Watch è sufficiente tenere il dito sulla corona digitale del dispositivo (esattamente simile alla classica corona dell’orologio da polso), attendere 30 secondi e l’attività elettrica del cuore segna una traccia rossa sullo schermo dell’orologio.

Infine l’app consentirà di sapere se il tracciato ha acquisito un battito cardiaco normale, chiamato ritmo sinusale, o un battito cardiaco anormale.

Sul Fitbit Sense, dopo aver aperto la sua app ECG, verrà chiesto di posizionare le dita sugli angoli della cornice dell’orologio, sempre per 30 secondi, per effettuare una lettura. Quindi indicherà se c’è un ritmo sinusale normale.

Gli smartwatch Samsung utilizzano un pulsante sensibile al tocco come sensore per rilevare l’ECG, appoggiandovi il dito per 30 secondi. Successivamente misurerà la frequenza cardiaca e il ritmo e li classificherà come ritmo sinusale (normale) o fibrillazione atriale.

L’utilità degli smartwatch nel rilevare la fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale è una condizione cardiaca che può causare un battito cardiaco irregolare e anormalmente veloce. È comune e potenzialmente mortale. È anche intermittente, quindi difficile da rilevare.

Il motivo per cui gli smartwatch sono efficaci nel riconoscere questo particolare tipo di aritmia (battito cardiaco irregolare) è la possibilità – e la velocità – nell’ottenere un ECG. A differenza dell’ospedale, è possibile monitorare il proprio cuore durante il giorno. Le irregolarità nella frequenza cardiaca possono essere episodiche e difficili da catturare, quindi un “ECG personale” sempre disponibile può aiutare i medici a registrare quando si verificano le palpitazioni e aiutarli con la diagnosi.

Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: