Scuola e nuovo Coronavirus, rischi e precauzioni

Il rapporto tra scuola e Covid-19 è sempre stato uno dei nodi cruciali della pandemia. In Italia come per tutti gli altri paesi, da febbraio/marzo 2020 a oggi, sono state interrotte tutte le attività aperte al pubblico. La scuola è stato uno dei servizi pubblici maggiormente colpiti. Con il DPCM numero 6 del 23 febbraio 2020, infatti, il Presidente del Consiglio decreta diversi provvedimenti per il contenimento della pandemia. In questi troviamo la: “Sospensione dei servizi educativi dell'infanzia e  delle  scuole di ogni ordine e  grado,  nonché  della  frequenza  delle  attività scolastiche e di formazione superiore, compresa quella universitaria, salvo le attività formative svolte a distanza”. Entra in gioco, così, la famosa DAD. Vale a dire la didattica a distanza, una formula

Dura Lex, sed Lex!
Questa pagina è visualizzabile solo da Medici o altri Professionisti sanitari.


La norma richiede che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto.
Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: