Trombosi venosa profonda e territorio

Percorsi e strumenti diagnostici

IL PERCORSO DIAGNOSTICO DELLA TVP NELL'AMBULATORIO DI MEDICINA GENERALE

I pazienti con trombosi venosa profonda, che accedono ad un'ambulatorio di Medicina Generale, spesso lamentano edema e dolore all'arto inferiore.

Un ruolo determinante nell'orientamento diagnostico sono i dati anamnestici che possono determinare la probabilità di malattia; gli scores di Wells contengono i fattori di rischio per tromboemobolismo venoso e il loro utilizzo, anche quando avulso da un percorso diagnostico completo, consente di avere una corretta percezione della probabilità di malattia.
Il D-dimero non è quasi mai disponibile, ma la sua bassa specificità, determinata da molteplici condizioni patologiche che ne aumentano i livelli, ne limita il suo valore diagnostico.
Ben altro discorso per l'ecocolordoppler venoso, dove la compressione ultrasonografica è una tecnica di semplice acquisizione e di grande accuratezza diagnostica, e può fare la differenza permettendo una diagnosi di trombosi venosa, soprattutto prossimale, in tempi certi e rapidi.

Dura Lex sed Lex - Accesso riservato

Questa pagina è visualizzabile solo da personale medico…. La norma prescrive che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto. Se questo messaggio dovesse apparire anche dopo aver effettuato il login, sarà semplicemente necessario aggiornare la pagina e sarà completamente visibile