Uomini e donne: differenze?

Per quanto riguarda le malattie cardiovascolari si è sempre saputo che vi sono sostanziali differenze tra i due sessi.

Queste differenze riguardano anzitutto la differente frequenza con la quale si verificano eventi acuti cardiovascolari, frequenza che però varia a seconda delle fasce di età che si prendono in considerazione.

Nelle donne è ben noto un effetto “protettivo” degli ormoni durante il periodo della vita fertile, protezione che peraltro si perde progressivamente con la menopausa. All’azione ormonale sono senz’altro da ricondurre le differenze in termini di frazioni lipoproteiche che si osservano nelle donne: una maggiore concentrazione plasmatica di colesterolo nelle HDL caratterizza il profilo lipidico delle donne, almeno fino alla menopausa.

Dura Lex sed Lex - Accesso riservato

Questa pagina è visualizzabile solo da personale medico…. La norma prescrive che vi sia un filtro per le pagine contenenti dati su cure, indicazioni terapeutiche o contenuti simili. Iscriviti gratuitamente oppure, se già iscritto effettua il log in per leggere il resto del contenuto.

Questo sito utilizza cookies di profilazione. Continuando nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookies esclusivamente per finalità statistiche. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi