VI Congresso Regionale SISMED Veneto

Competenza e innovazione: il paziente al centro dell’attenzione tra ospedale e territorio
Padova, Centro Congressi Plus Net Tower, 5 Ottobre 2024
Evento ECM 3293-423390 – 7 Crediti ECM

Responsabile Scientifico: Giancarlo Parisi

Clicca qui per scaricare la Brochure

Clicca qui per registrarti

Razionale Scientifico

La medicina interna rappresenta il punto di congiunzione di numerose patologie mediche e, sempre di più’, la confluenza della cronicità clinica ed assistenziale.
Ma compito della medicina interna è anche quello di intercettare le problematiche complesse ed intervenire in maniera preventiva sulle complicanze delle stesse. Tra le varie problematiche che la Medicina sia ospedaliera che territoriale deve affrontare é la Patologia Cronica frutto della confluenza di alcune patologie mediche sempre più emergenti.

Tra queste l’Ipertensione Arteriosa, le patologie cardiache che sfociano nello scompenso, le patologie croniche respiratorie e le patologie gastroenterologiche.
Scopo di questo congresso é quello di raccogliere intorno alla Patologia Cronica tutti gli specialisti che sono parte attiva delle varie componenti delle varie patologie, analizzando le patologie legate alle note sopradescritte. In particolare, la confluenza di intenti terapeutici tra il Territorio e l’Ospedale diventa fondamentale nella gestione di questi pazienti.

Ecco che il convegno, organizzato con una novità metodologica, costituita dai Talk-Show, parte dall’ Ipertensione Arteriosa attraversa tutte le problematiche cardiovascolari, quelle gastroenteriche sino a quelle pneumologiche.
Una novità riguarda la gestione della patologia osteoarticolare e l’osteoporosi. Dal punto di vista terapeutico quest’anno è introdotta una relazione riguardante la gestione della terapia del dolore nel paziente ambulatoriale.

Gli argomenti vanno a percorrere l’ambito ipertensivologico, endocrino-metabolico, pneumologico, nefrologico, cardiologico a significare quanto è estesa la complessità clinica che ci si trova a gestire sia in ambito ospedaliero che nell’ambito ambulatoriale del territorio.
E per completare la logica di tipo preventivo viene considerata la necessità di una cogestione tra gli specialisti dell’ospedale, quelli del territorio ed i medici di famiglia per rafforzare l’intento gestionale di tutta la problematica che ruota intorno alla Patologia Cronica..