VI Congresso Regionale SISMED Marche

CARDIOLOGIA, MEDICINA INTERNA E MEDICINA GENERALE S’INCONTRANO
Portonovo (AN), Hotel Seebay – 19/20 Aprile 2024
Evento ECM num 3293-376724 – 10 Crediti

Clicca qui per scaricare la Brochure
Clicca qui per l’iscrizione online
Clicca qui per l’iscrizione al corso Bed-side

Responsabili Scientifici: Lorenzo Falsetti, Nicola Tarquinio

RATIONALE SCIENTIFICO

La Società Italiana Scienze Mediche è un’associazione medico-scientifica multidisciplinare i cui scopi principali sono promuovere l’aggiornamento professionale, culturale, tecnologico e strumentale dei propri iscritti, di sostenere l’attività di aggiornamento professionale e lo scambio di conoscenze interdisciplinari tra le varie branche mediche.

L’evento si propone di proseguire nel filone di aggiornamento che cerca di coniugare l’approfondimento e l’incontro tra le tematiche cardiologiche ed internistiche di più vasto impatto epidemiologico, economico e sociale con il risvolto pratico sulla professione medica, proponendo elementi di dibattito e condivisione tra specialisti e medici di Medicina Generale. Per far ciò, occorre che tutti gli attori in gioco si ritrovino a parlare un linguaggio comune onde favorire uno scambio di informazioni utili alla corretta gestione del paziente.

Un primo fine di questo convegno è quindi quello di fornire un aggiornamento pratico e condiviso tra il cardiologo, l’internista ed il medico di Medicina Generale, insieme ad altre figure specialistiche: è per questo che la Cardiologia e la Medicina Interna devono divenire alleate nella gestione del paziente, abbandonando vecchi schemi e quella visione “a padaglioni” dell’ospedale ormai vetusta e superata. La pubblicazione di Linee Guida continua a ritmo impressionante, ed è difficile non soltanto conoscerle in modo approfondito, ma anche essere adeguatamente informati della loro esistenza e dei loro continui aggiornamenti. Il controllo della spesa sanitaria rende obbligatoria una maggiore attenzione nelle scelte terapeutiche, al fine di ridurre l’impatto economico e clinico-gestionale delle patologie cardiologiche, pneumologiche ed internistiche più comuni.

Il diabete mellito di tipo 2 (DM2) costituisce ad esempio già ora la nuova pandemia del 21° secolo. Ne sono affetti nel mondo 425 milioni di persone, e le previsioni parlano di 629 milioni di persone affette entro il 2045 (WHF), così come il sovrappeso e l’obesità costituiscono anch’esse un’ulteriore “pandemia strisciante”. Questa condizione è stata sempre storicamente poco attenzionata dalla classe medica, con scarsa percezione da parte degli stessi pazienti di come essa rappresenti una patologia importante, e non una semplice variabile della taglia corporea dell’uomo. Già il sovrappeso, condizione molto comune nella popolazione generale, inizia ad amplificare il rischio cardiovascolare e la probabilità di emersione degli altri fattori di rischio ad esso strettamente associati, come l’ipertensione arteriosa, l’ipercolesterolemia e l’ipertrigliceridemia, il pre-diabete ed il diabete di tipo 2. La coesistenza di alcune o tutte queste condizioni denotano un profilo metabolico altamente sfavorevole e che denotano un rischio cardiovascolare più elevato di quanto stimato dalle carte del rischio vigenti, identificando la cosiddetta “sindrome metabolica”. 

Non meno importante è l’insufficienza cardiaca cronica (ICC), che può essere considerata il “terzo pilastro” del tipico paziente complesso gestito solitamente dall’internista e dal medico di Medicina Generale, patologia dalla quale sono affetti circa 14 milioni di europei, l’equivalente della popolazione del Belgio. Circa 64,3 milioni di persone erano affette da insufficienza cardiaca in tutto il mondo nel 2017, con una prevalenza della malattia in Europa dell’1.7%, ma che raggiunge con andamento esponenziale il 16% negli ultraottantenni (dati del registro ATLAS 2019). Le proiezioni prevedono un aumento del 30% della prevalenza entro il 2035 rispetto al 2011. 

Queste tre patologie ad alta prevalenza nella popolazione generale sono spesso associate ad altre comorbilità molto comuni, come la fibrillazione atriale, l’ipertensione arteriosa la malattia renale cronica (spesso associata all’iperkaliemia) e le dislipidemie, ma anche più subdole e spesso sottovalutate, come l’insonnia, e la malattia da reflusso gastro-esofageo, oppure meno frequenti ma richiedenti maggiore impegno diagnostico anche da parte dello specialista, come le malattie immuno-reumatologiche e le aritmie ventricolari. Verranno pertanto trattate le numerose innovazioni terapeutiche nella cura di queste patologie, alla luce delle ultime evidenze scientifiche, con particolare riguardo ai farmaci SGLT2-inibitori e Glucagon like Peptide di tipo 1 (GLP1-receptor agonist, GLP1-RA): sulla scorta degli studi STEP-HFpEF e SELECT, nonché sulle evidenze scientifiche accumulatisi negli ultimi anni e sul grande successo globale registrato, la rivista scientifica SCIENCE (una della più prestigiose al mondo) ha infatti dichiarato nel suo numero del 14 dicembre 2023 i farmaci GLP-RA “svolta dell’anno” per la cura dell’obesità. 

Anche al fine di rendere più dinamico e moderno il metodo formativo dell’evento, quest’anno si è voluto introdurre due importanti novità:

l’uso maggiormente estensivo del metodo del talk show, più adatto per coinvolgere in maniera attiva e partecipata l’uditorio, riducendo le classiche relazioni “ex cathedra”

l’introduzione di un “mini-corso di ecografia bedside”, che speriamo costituisca un valore aggiunto all’evento fornendo anche un’occasione di formazione di tipo pratico a coloro che, intervenendo come partecipanti iscritti, vorranno cimentarsi nella metodica, essendo l’argomento molto sentito in particolare dai giovani medici.  A tal proposito è prevista la prolusione del Presidente Nazionale con l’esposizione del progetto FINEST (from Clinic to Bedside Ultrasonography), che rappresenta attualmente la punta di diamante dell’impegno della SISMED nella formazione e aggiornamento.

Rationale dei mini corsi

L’ecografia è una tecnica diagnostica che si è ampiamente diffusa in molti centri medici, sia ospedalieri che territoriali. Negli ultimi anni sono disponibili sia sonde che programmi che ampliano l’uso della metodica, a livello addominale, toracico, vascolare. A fronte delle innovazioni tecnologiche, oggi abbiamo la disponibilità di ecografi tascabili che hanno un’alta qualità diagnostica ed il vantaggio della portabilità. Queste macchine consentono di potere interpretare lo studio ecografico “bedside” in qualunque ambiente si svolga la valutazione clinica e, quindi, non soltanto in ambito ospedaliero. In particolare gli specialisti del territorio (Medici di famiglia, Specialisti ambulatoriali) possono utilizzare tali macchine per valutazioni estemporanee, anche in urgenza, ottenendo un grading diagnostico molto elevato.

Il corso mira a fornire le basi per poter poi affrontare un vero e proprio corso con meno “ansia”, invogliando ad avvicinare tutti coloro che hanno desiderio di arricchire il proprio bagaglio di competenze. Ciò è molto utile anche al processo di diagnosi e cura, poichè colui che esegue di persona un esame di primo livello partecipa anche all’implementazione dell’appropriatezza nella richiesta di esami strumentali, migliorando l’efficienza del sistema e riducendo lo spreco di tempo e di risorse.

I discenti saranno chiamati di persona, per ciascuna delle 2 giornate del corso di 60 minuti ciascuna, a prendere confidenza con la metodica e ad eseguire un’ecoscopia delle strutture normali dell’organismo su modello reale. Parallelamente, il tutor illustrerà le principali condizioni patologiche che si possono incontrare, aiutandosi con il proprio pc portatile e con l’ausilio di immagine e/o clip reali raccolte nella propria esperienza di reparto. 

I 20 discenti saranno divisi in 4 gruppi fissi che ruoteranno ciascuno ogni 30 minuti sulle quattro postazioni in cui sarà presente una macchina (dotata di sonde Convex, lineare e settoriale cardiologica), ognuna gestita da un tutor esperto nella metodica. Le quattro postazioni saranno:

  • Ecocardiografia 
  • Ecodoppler del sistema vascolare (collo, sistema arterioso e venoso arti inferiori, corretta esecuzione della CUS) 
  • Ecografia addominale 
  • Ecografia del torace 

Pertanto tutti i discenti al termine del corso avranno avuto modo di esplorare i principali distretti corporei suscettibili di studio ecografico.

NOTA BENE

È necessaria la pre-iscrizione al minicorso sulla piattaforma SISMED, con termine ultimo il 4 aprile 2024; si adotterà il criterio dell’ordine di iscrizione, e la data di apertura dell’iscrizione al minicorso sarà pubblicata sulla piattaforma entro il 4 marzo 2024. 
Condizione necessaria è l’iscrizione e la partecipazione al Congresso. 
Non è previsto il rilascio di crediti ECM per il mini-corso.

PROGRAMMA PRELIMINARE

Iscrizione Online

Attenzione:

  • QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 350,00 + iva
  • LA QUOTA È GRATUITA per: Medici Aziende Sanitarie delle Marche, Medici in formazione specialistica Aziende Sanitarie delle Marche, Infermieri, Farmacisti
  • L’adesione da diritto a, partecipazione a tutte le sessioni scientifiche, kit congressuale, colazione di lavoro, coffee break, cena sociale, materiale didattico, attestato di partecipazione, attestato ECM (se conseguito)*Tutto quanto non elencato non è da ritenersi incluso nella quota d’iscrizione.
  • l’iscrizione al Congresso è subordinata al possesso dei requisiti di partecipazione così come indicato nella Brochure dell’evento e comunicato in fase di accreditamento ad Agenas (ape.agenas.it).
  • L‘occupazione dei posti disponibili sarà regolata dal principio “first come first served. A tal proposito, qualora si dovesse ravvisare un numero di medici iscritti maggiore dei posti a disposizione, farà fede la data e l’orario di invio della presente iscrizione alla segreteria scientifica.
  • In caso di problemi con la registrazione online si prega di contattare la Segreteria scientifica al numero 06 / 92956034 oppure tramite email all’indirizzo segreteria@sismed-it.com