La terapia ipolipemizzante nell’atleta

L’attività fisica regolare è sicuramente benefica per la salute. Purtroppo, però, sappiamo da eventi di cronaca che alcune persone (anche atleti professionisti) possono avere un arresto cardiaco durante l’attività fisica. Se la causa nei giovani è principalmente la presenza di una malattia congenita nel cuore, nelle persone con età superiore ai 40 anni l’arresto cardiaco è dovuto alla malattia aterosclerotica delle coronarie.

Ce ne parla il Prof. Alessandro Zorzi, docente di Cardiologia presso l’Università degli Studi di Padova

clicca qui per vedere tutti i video di puntocuore